Pensare con le mappe

La realizzazione di una ‘mappa’ richiede alla nostra mente di concentrarsi su ciò che conta, di focalizzare l’attenzione sui pensieri (idee, inferenze) o sulle informazioni che interessano, facendoli emergere dal rumore di fondo dell’inessenziale; di strutturarle per renderli più facilmente comprensibili e memorizzabili; di condividerli in maniera più efficace ed efficiente con gli altri; di permetterne il controllo (anche intersoggettivo).

Insegnare Storia con le Mappe argomentative

Quali sono gli obiettivi formativi dell’insegnamento della Storia? Invece di partire dal dichiarato (o “indicato”) nei documenti ufficiali del Ministero ho fatto un’operazione di ingegneria inversa; sono partito dai manuali in uso nella scuola secondaria e mi sono chiesto: quali finalità formative possiamo dedurre dal modo in cui sono costruiti i nostri manuali scolastici?

Tutti ragioniamo, ma con un aiutino potremmo farlo meglio

Schematizzare un’inferenza (premessa-premessa-conclusione; dato-regola-conclusione) ci permette di controllare i pensieri e i ragionamenti che velocemente facciamo quando pensiamo in modo riflessivo, sulla base di regole logiche intuitive o “naturali” o di principi e schemi argomentativi che è meglio conoscere, per tenere sotto controllo vigile e ‘critico’ i nostri pensieri.

Pagine: 1 2

“La buona logica” di P. Legrenzi e A. Massarenti

Ho letto con curiosità il libro (appena 135 pagine) scritto a quattro mani dallo psicologo cognitivo Paolo Legrenzi e dal filosofo della scienza Armando Massarenti (ai più noto come responsabile del supplemento culturale Il Sole 24 Ore-Domenica), dal titolo La buona logica. Imparare a pensare (Raffaello Cortina Editore, Milano, 2015). .....

Studenti “criticamente” poco attrezzati

Quante volte ci capita di leggere qualcosa in modo veloce e di fraintendere ciò che viene asserito da chi parla o scrive? Sempre più spesso, come habitués dei Social o della Rete siamo messi di fronte ad una quantità sempre maggiore di testi da leggere, testi a cui dedichiamo per lo più una scorsa veloce, con quali rischi per la comprensione effettiva è facile vedere o immaginare. Questa abitudine, sempre più diffusa fra i nostri studenti, rischia di trasferirsi ( forse lo è già da tempo) nella scuola, peggiorando una situazione già precaria.

Fare Filosofia con L’ Argument Mapping (Podcast)

La mancata formazione al ragionamento argomentativo e alla logica ci impedisce di comprendere i "discorsi dei filosofi", ma, ancora più grave, ci impedisce di poterne valutare il valore logico ed il valore di verità. Il risultato è quello di studenti che passivamente imparano a ripetere, a riprodurre a pappagallo ragionamenti e teorie filosofiche che hanno solo vagamente compreso.

Blog su WordPress.com.

Su ↑