E poi dicono che i filosofi sono incomprensibili!

Finalmente ho capito come insegnare filosofia: attraverso "una didattica di approfondimento.... [che] ... può essere realizzata ... con un’attività di didattica straordinaria che, inquadrandosi nel processo ordinario di studio dei classici, conosciuti attraverso una comprensione del lessico tecnico specifico e attraverso un’analisi delle mappe concettuali che ne ricapitolano e ne esplicitano i capisaldi del pensiero,... Continue Reading →

“Ma davvero George?”

Sull'ennesimo "Appello per la filosofia" Pietro AlottoFeb 5 · 4 min read https://it.m.wikipedia.org/wiki/File:Volta_della_stanza_della_segnatura_02,_filosofia.jpg | Pubblico dominio I filosofi amano la filosofia. E come tutti quelli che amano qualcosa in modo passionale ed esclusivo, non si rendono conto di come ciò non accada anche agli altri. E se lo spiegano col fatto che ciò accade, perché non conoscono veramente il loro oggetto d’amore,... Continue Reading →

Insegnamento della Filosofia e Critical Thinking

Acquisito che lo studio nozionistico della storia della filosofia non forma pensatori più critici e autonomi, la didattica della filosofia a partire dalla fine degli anni ottanta ha puntato molto sulla lettura diretta dei testi. come via maestra per insegnare a filosofare e, quindi, a pensare in modo autonomo e critico. E’ diventata quasi un’ovvietà, tanto da farla passare dallo stato di teoria a quello di un vero e proprio dogma. Ma si tratta di un dogma indimostrato.

Sugli “Orientamenti per l’apprendimento della Filosofia nella società della conoscenza”(1)

A che serve studiare Filosofia nella “Società della conoscenza”? Parte prima | Parte seconda Questo è il primo di due post dedicati all’analisi del documento del MIUR pubblicato nel mese di Dicembre dal titolo ‘Orientamenti per l’apprendimento della Filosofia nella società della conoscenza’, a cura del Gruppo tecnico-scientifico di Filosofia, coordinato dal Direttore Generale, Carmela... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑