Creare libri digitali per la didattica

Un iBook sul dibattito “Legge o Diritto di Natura. Dall’antica Grecia al caso Welby”.L’uso del libro digitale a scuolaPrendo spunto da un provocatorio articolo di Francesco Leonetti e dall’invito rivolto ai docenti dal prof. Roberto Maragliano, sempre su Medium, a produrre propri libri digitali, per riflettere sul potenziale uso di libri in formato digitale a scuola.Non voglio [...]

Fare lezione con lo storytelling

Una presentazione di S. Freudhttps://commons.wikimedia.org/wiki/File:Sigmund_Freud_LIFE.jpgQuando presentiamo un autore ai nostri studenti, non possiamo non avere l’impressione di scalfire appena la superficie delle teorie, degli argomenti, dei temi affrontati dai diversi autori.Le lezioni frontali tradizionali presentano alcuni limiti evidenti.Il primo è la limitatezza del tempo a disposizione, a fronte della grande mole di informazioni da veicolare. Ne [...]

Creare libri digitali a scuola

“Intellettuali, Dame e Cavalieri”. Un iBook sul Basso MedioevoSono per natura un individualista e un solitario. Il che, unito ad un certo “caratteraccio”, fanno di me un insegnante poco disponibile alla collaborazione e alla cooperazione. Direi che manco di quelle competenze sociali che pure ritengo essenziali nella vita e che cerco di far acquisire ai miei [...]

Argomenti in prosa vs Mappatura degli argomenti assistita da computer (CAAM)

Analisi argomentativa della “Lettera a don Benedetto Castelli” (1613)https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/48/Galilee.jpgCome lo scheletro di un corpo non è immediatamente visibile, ma può essere descritto per via indiretta sulla base delle proprietà esterne del corpo, così la struttura argomentativa di un testo non è immediatamente ovvia, ma può essere descritta per via indiretta sulla base delle proprietà sintattiche [...]

Precisazioni

Considerazioni sul dibattito in merito al precedente articolohttps://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0f/ClassroomMoveableFurnitureITESMCCM_02.JPGMolti e interessanti sono stati i commenti dei tanti colleghi che hanno avuto la bontà di leggere il mio precedente articolo (vedi il link sotto). Mi permetto di riprendere alcune considerazioni fatte a margine di un interessante scambio di battute sull’articolo stesso.La classe del “Progetto classe digitale”La classe [...]